News

Le ultime notizie sul Binge Eating Disorders (BED)

Come affrontare il carb Craving

In alcuni momenti della giornata mangiare cibi ricchi di carboidrati (snack, pizza, dolci..) aiuta a tenere sotto controllo lo stress facendoci sentire gratificati.

Se consumati in modo eccessivo però, oltre ad essere dannosi per la salute, innescano il "carb craving" ovvero il desiderio incontrollabile di assumere zuccheri. Questi stimolano la produzione di serotonina, l'ormone che regala una sensazione (momentanea) di benessere, aumentano la glicemia e i livelli di insulina provocando un ulteriore voglia di cibo.

Si crea quindi un circolo vizioso innescato soprattutto dallo stress che porta all'aumento di peso e alla dipendenza da cibo.

Ma come affrontare questo pericolo?

Con terapie e tecniche mirate è possibile prevenire ed interrompere questa dipendenza.

In attesa di intraprendere il percorso terapeutico corretto, ecco alcuni consigli:

-non sottovalutare il rischio di diventare dipendenti: minimizzare il problema non è la strategia migliore

-darsi del limiti: concediti 3 snack alla settimana, non cedere tutti i giorni

-non saltare i pasti: oltre a pranzo, colazione e cena aggiungi uno spuntino light (un frutto o uno yogurt) a metà mattina e uno a metà pomeriggio. Permettono di migliorare il controllo del senso di fame.

-evita di mangiare troppi zuccheri (pane-pasta-frutta-dolci) nello stesso pasto: la quantità esagerata di carboidrati accresce il desiderio di consumarne altri (carb craving)

-usa cereali integrali: innalzano meno velocemente i livelli di zuccheri nel sangue evitando il picco glicemico

-aumenta le fibre (verdure-legumi): rallentano l'assorbimento degli zuccheri e aumentano il senso di sazietà spegnendo la voglia di dolci

-consuma cibi che rilasciano l'ormone del benessere: come noci, mandorle, nocciole.. sono ricchi di triptofano, il precursore della serotonina

Partire con il piede giusto è già un inizio.