News

Le ultime notizie sul Binge Eating Disorders (BED)

Se le diete non funzionano, come dobbiamo mangiare?

Se le diete non funzionano, come dobbiamo mangiare?

….. per dimagrire?

Innanzitutto di meno rispetto a quanto abbiamo mangiato nell’ultima settimana. Non bisogna fare complicati calcoli calorici: di meno, seguendo i dettami della Alimentazione Mediterranea.

Pesce, legumi (fagioli, piselli, ceci, lenticchie), cereali integrali, ad alto contenuto di fibre (dalle penne alla pizza), latticini e uova, proteggono da diversi tipi di cancro e allungano la vita.

Come mangiavano gli italiani negli anni ‘40-50, ridotto consumo di carni e salumi e ogni pasto deve contenere elevate quantità di ortaggi (due porzioni a pasto, uno crudo ed uno cotto) e frutti, anch’essi due alla fine di ogni pasto.

Condire solo con olio di oliva extra vergine (EVO), fonte di acidi grassi monoinsaturi e polifenoli: entrambi hanno un ruolo protettivo contro le malattie cardiovascolari e alcuni tumori come quello mammario e del tubo digerente.

Il tutto associato ad attività motoria metodica: camminare o pedalare quotidianamente, iniziando con un quarto d’ora, mirando a mezz’ora.

L’effetto positivo è non solo sulla salute ma anche sul calo ponderale sia in soggetti obesi che sovrappeso: la sinergia di alimenti calorici con altri molto meno energetici può aiutare a perdere 500-600 grammi alla settimana, un dimagramento forse contenuto ma progressivo per la gradevolezza di un regime alimentare ipocalorico ma variato e ricco in vitamine e sali minerali che rende questa alimentazione giammai monotona, anzi appetitosa.