Tutti i campi sono obbligatori. Privacy Policy

Chiudi il pannello.

News

Le ultime notizie sul Binge Eating Disorders (BED)

MANGIA SANO E VIVI ALLA GRANDE

28 maggio 2019 in LFR Quotes

Leit motiv più che pertinente soprattutto dopo l’analisi pubblicata recentemente su “The Lancet”:un decesso su 5 nel mondo è causato dalla cattiva alimentazione. Non solo troppi cibi spazzatura, ma anche mancanza di alimenti sani.

I numeri sono allarmanti: 11 milioni di decessi all’anno sono attribuibili al consumo eccessivo di zucchero (ben 10 volte superiore rispetto a quello raccomandato), sale e carne rossa, e scarsa assunzione di cereali integrali, frutta, frutta a guscio e semi.

L’Italia è decima in classificae il fattore di rischio principale è lo scarso consumo di cereali integrali, seguito da eccessivo consumo di sale, scarso consumo di omega-3 e di frutta.

Come migliorare questa drammatica situazione? La soluzione è a portata di mano: la Dieta Mediterranea che è parte integrante del patrimonio sociale, storico, economico, artistico e paesaggistico dei popoli della Regione. Rappresenta uno stile di vita importante tanto che èstata riconosciuta dall’UNESCO (Organizzazione delle Nazioni Unite per l’Educazione, la Scienza e la Cultura) come Patrimonio Intangibile dell’Umanità.

Quindi un’alimentazione corretta, accompagnata da una costante dose
di movimento, è la base necessaria per tenere il corpo attivo e carico di energia.

La dieta mediterranea composta da una ricca varietà di alimenti e attenta alla combinazione dei pasti è riconosciuta dalla comunità scientifica internazionale come un importante aiuto nella prevenzione e nella cura di molte patologie (sovrappeso, diabete, colesterolo, malattie cardiovascolari, tumori...)

Ecco alcuni consigli che dovrebbero diventare abitudini nella nostra vita quotidiana:

Come combattere a tavola

  • l’ipertensione: insaporirele pietanze utilizzando le spezie (rosmarino, origano e peperoncino...) al posto del sale
  • il diabete: evitare lo zucchero bianco e utilizzare moderatamente dolcificanti; preferire pasta, riso e cerali integrali a quelli raffinati
  • il colesterolo alto: scegliere cibi ricchi di grassi buoni come pesce azzurro, olio d’oliva crudo e frutta secca; evitare cibi ricchi di grassi cattivi ovvero cibi fritti, snack salati confezionati, burro, formaggi grassi.
  • tumori: studi internazionali sostengono che un regime dietetico di tipo Mediterraneo possa prevenire circa il: 25% di tumori del colon-retto, 15-20% di tumori della mammella, 10-15% di carcinomi della prostata, dell’endometrio e del pancreas. Inoltre studi italiani hanno approfondito come il consumo di verdura, di vitamine (carotenoidi, vitamina E), di pesce, di acidi grassi ”buoni”, di fibre e cereali integrali e di olio di oliva riduca il rischio di tumori gastro-intestinali, del seno, delle ovaie, della prostata, dell’endometrio, del rene e della vescica.

Avete preso appunti?