Tutti i campi sono obbligatori. Privacy Policy

Chiudi il pannello.

News

Le ultime notizie sul Binge Eating Disorders (BED)

  • Home
  • News
  • BEVANDE PER I PIÙ PICCOLI? FACCIAMO CHIAREZZA

BEVANDE PER I PIÙ PICCOLI? FACCIAMO CHIAREZZA

09 ottobre 2020 in LFR Quotes

L’American Academy pf Pediatrics e l’Academy of Nutrition and Dirtetics hanno recentemente stilato le nuove linee guida per una sana alimentazione dirette a contrastare obesità e diabete infantile. L’attenzione è stata posta su l’introduzione di bibite considerati salutari e naturali nell’alimentazione quotidiana dei bambini. Ma fanno davvero così bene?

È dimostrato che ciò che i bambini bevono da piccoli può avere un grande impatto sulla salute poiché apportano un contributo significativo all’apporto dietetico durante la prima infanzia.

Le uniche bevande consentite ai bambini nei primi cinque anni di vita sono il latte (materno o in formula) e l’acqua (dopo lo svezzamento).

Dopo i 12 mesi è consigliato il latte vaccino mentre da evitare sono i succhi di frutta perché fonte di zuccheri aggiunti che predispongono all’obesità, il latte aromatizzato (ad esempio quello alla fragola o al cioccolato) e liquidi contenenti caffeina o teina.

Riassumendo:

  • Neonati fino a 6 mesi: hanno bisogno solo del latte materno o di formula per neonati
  • Bambini dai 6 ai 12 mesi: latte materno o formula per lattanti per soddisfare la maggior parte delle loro esigenze nutrizionali quotidiane. Una volta introdotti i cibi solidi, si può aggiungere poca acqua durante i pasti
  • Bambini dai 12 ai 24 mesi: latte e da 1 a 4 tazze d’acqua al giorno
  • Bambini 2-5 anni: fino a 5 tazze d’acqua al giorno e 2 tazze di latte scremato

Meglio insegnare ai nostri figli uno stile di vita sano evitando di abituarli a sapori dolci e artefatti.